Come sfruttare l’Email Marketing per aumentare le vendite

Gli strumenti del Web Marketing
Il favoloso mondo del Web Marketing
26 Febbraio 2018
Perché è importante avere un Piano Editoriale per il tuo Blog
7 Marzo 2018
Vedi tutti

Come sfruttare l’Email Marketing per aumentare le vendite

Email Marketing

In questo articolo ti spiegheremo che cos’è l’Email Marketing e come utilizzare questo potente strumento per aumentare le tue vendite.

Perché fare Email Marketing

Tutto può cambiare, è vero, ma se hai un buon sito web e una lista di contatti profilata per impostare campagne di Email Marketing il tuo Business può fare affari. Puoi ricorrere alla pubblicità su Facebook e agli annunci su Google Adwords, ma ricordati che sei sempre un ospite. Inoltre, gli algoritmi cambiano in continuazione a svantaggio degli inserzionisti e a vantaggio della piattaforma.

Con l’Email Marketing il focus è ribaltato. Non perché le mail sono il futuro, ma perché è possibile integrare la Web strategy con questo strumento che spesso viene dimenticato sottovalutandone la potenza. Grazie alla mail il contatto con il cliente è diretto, senza piattaforme proprietarie che scelgono e selezionano. Il cliente si fida di te perché ti ha lasciato uno dei suoi ” beni ” più preziosi: il suo indirizzo mail. Ricordati che anche per l’Email Marketing ci sono delle regole da rispettare per non tradire la fiducia del cliente, tanto cara soprattutto se guadagnata

La mail deve rispettare una strategia

A cosa serviranno i messaggi che invierai ai tuoi clienti e potenziali clienti tramite posta elettronica? Una strategia di Email Marketing parte dallo studio degli obiettivi che si vogliono raggiungere. Una buona strategia permette di organizzare un piano editoriale e, dunque, di creare contenuti accattivanti.

Attrarre- Convertire- Chiudere-Deliziare: le 4 fasi dell'Inbound Marketing

Le 4 fasi dell’Inbound Marketing

Conquista gli utenti

Con l’Email Marketing devi conquistare gli utenti con contenuti di qualità. Il punto di partenza della tua strategia è chiaro: devi creare una lista con email di persone interessate a ciò che tu puoi offrire. Niente colpi bassi: evita di acquistare liste dai database online oppure di copiare e incollare indirizzi trovati in giro per il web.

Ci sono tanti modi per ottenere l’indirizzo mail di una persona: si può iscrivere alla tua newsletter, ad esempio. Oppure se ti occupi di formazione puoi mettere a disposizione una guida online gratuita e scaricabile, previo rilascio di indirizzo mail. Puoi organizzare un evento e richiedere ai partecipanti di lasciare i propri dati per l’iscrizione. E ancora, e ancora…! ( Per non parlare della Lead Generation che puoi fare con le pubblicità di Facebook.)

Sei Mobile Friendly, vero?

Non smetteremo mai di ripeterlo: il 60% delle ricerche degli utenti avviene tramite smarphone, così come le visualizzazioni delle Email. Il contenuto deve, dunque, essere adattato ai vari device. Non sottovalutare questo passaggio: il lettore deve avere un’esperienza piacevole ed usabile di navigazione, altrimenti chiuderà la mail senza leggerne il contenuto.

Fai sempre una prova prima di inviare

L’analisi è il valore aggiunto di tutte le strategie digital, in particolar modo nell’Email Marketing. Puoi analizzare ogni operazione compiuta dagli utenti sui tuoi messaggi e capire cosa funziona e cosa bisogna cambiare. Appena hai creato una campagna di Email Marketing, invia una mail di prova al tuo indirizzo per verificare la correttezza dei contenuti e la fruibilità dell’esperienza di lettura.

Attenzione all’oggetto e alla Call To Action

Qual è la condizione essenziale per scrivere una mail efficace? Formattazione, forma, leggibilità, sintassi, scelta del font. Però c’è un elemento che più di tutti ha bisogno di una riflessione: l’oggetto. Le persone prendono decisioni rapide sul web, ma ancora di più quando aprono la posta dal telefonino. Quindi hai degli obiettivi chiari: chiarezza e brevità. E Creatività.
Non è facile fare tutto nella stessa frase, in meno di 60 battute. Inoltre ci sono parole che attirano l’attenzione dei filtri antispam come “gratis” e “offerte speciali”: cerca, dunque, di essere poco commerciale nell’oggetto. Sbizzarrisciti, poi, nella Call To Action all’interno del corpo della mail.

Questi sono i punti da segnare in agenda per strutturare una campagna di Email marketing. Ci possono essere delle modifiche, delle variazioni legate alla situazione. Il nostro consiglio? Se vuoi capire come sfruttare in maniera efficace il potente strumento delle Email, CONTATTACI per una consulenza gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi una consulenza gratuita?