Meno male che ci SEO: perché è importante ottimizzare il tuo sito web

WhatsApp Business
WhatsApp Business in Italia: la rivoluzione è arrivata
22 Gennaio 2018
Call to action
Call To Action: che cos’è e istruzioni per l’uso
31 Gennaio 2018
Vedi tutti

Meno male che ci SEO: perché è importante ottimizzare il tuo sito web

Essere online non basta: per aumentare la visibilità della tua azienda devi ottimizzare il tuo sito.

Hai un’attività che pubblicizzi online con un sito web. Ti sei accorto, però, che non genera traffico: è necessario operare strategie SEO che ottimizzino l’indicizzazione del sito.

 

Che significa “Indicizzare” un sito

L’indicizzazione di un sito è la fase in cui il motore di ricerca raccoglie, analizza e archivia i dati per facilitare la ricerca di informazioni degli utenti. E’ un’operazione importantissima che permette al tuo sito di essere presente nei motori di ricerca e, quindi, di generare traffico al suo interno.

 

Dai meta tag alla “full text indexing”

I motori di ricerca come Google si concentrano sull’indicizzazione “full text indexing”, leggono solo il contenuto testuale del sito. Fino agli anni’90, l’indicizzazione si basava sulle parole chiave nei meta tag inseriti a loro volta all’interno del codice HTML del sito, che avevano il compito di fornire informazioni sulle pagine ai motori di ricerca. Non era necessario segnalare il sito, perché il motore di ricerca si accorgeva da solo della sua esistenza.

Grazie all’introduzione della “full text indexing” i meta dati hanno lasciato spazio alla qualità dei contenuti. Il motore di ricerca analizza i contenuti e sulla base di questi indicizza il sito.

Pensiamo al motore di ricerca come a un essere umano. Quando facciamo una ricerca, ci soffermiamo su contenuti che catturano la nostra attenzione e che rispondono alla nostra domanda.

Il motore di ricerca riconosce il sito dai suoi contenuti. Google, Bing, Yahoo! utilizzano degli spider, che sono software automatici, i quali trovano le pagine da indicizzare per i loro risultati di ricerca sulla base dei contenuti proposti.
Se lo spider scansiona le pagine dei siti, il compito della Web Agency sarà quello di fare in modo che i contenuti che saranno segnalati a Google rientrino nei parametri definiti dal suo algoritmo.

 

Indicizzare prima, posizionare poi

Da quanto detto finora, se un sito non viene indicizzato non compare nei motori di ricerca; una volta indicizzato è necessario attuare strategie di web marketing che ne migliorino il posizionamento e che rendano il sito più visibile.
Gli spider, di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente, inseriscono i dati nel database del motore di ricerca, ma non garantiscono la classificazione specifica nei risultati della ricerca.

Facciamo un esempio pratico: hai aperto un ristorante vegano a Pescara che si chiama “RistoVEG”e da poco hai messo online il sito web della tua attività, www.ristoveg.it. Il tuo sito esiste, ma se nella sidebar di Google scrivi “ristorante vegano Pescara”  non compare nella prima pagina, neanche nella seconda… Significa che il tuo sito non è posizionato all’interno del motore di ricerca.

L’indicizzazione è solo la prima fase per un buon posizionamento: per ottenere buone posizioni nelle classifiche dei motori di ricerca è necessario strutturare attività di ottimizzazione impostando strategie SEO.

 

Che cos’è la SEO

La Search Engine Optimization è l’insieme di azioni compiute per migliorare il posizionamento del sito web nei motori di ricerca tramite i risultati “organici”, ossia non a pagamento. Migliorare il posizionamento di un sito web significa renderlo più visibile agli utenti e, di conseguenza, generare più traffico al suo interno.
Per ottimizzare un sito web si può lavorare sia sui testi sia sul codice HTML.  Per aumentare la rilevanza del sito bisogna utilizzare parole chiave specifiche e  rimuovere eventuali ostacoli alle attività di indicizzazione.

Torniamo all’esempio di “Risto VEG” a Pescara. Una volta progettato il sito per una buona indicizzazione sui motori di ricerca, è necessario capire quali sono le parole chiave da utilizzare per costruire contenuti efficaci. “Ristorante vegano Pescara” sarà sicuramente una chiave di ricerca sulla base della quale costruire una strategia comunicativa efficace.

 

L’importanza dei contenuti

Il lavoro del copywriter si concentra sulla realizzazione di contenuti testuali adatti per il web: ma bisogna scrivere buoni contenuti per accontentare i motori di ricerca o per soddisfare il lettore?
Se è vero che i motori di ricerca sono stati “umanizzati” per classificare i siti in base al soddisfacimento delle richieste degli utenti, chi legge e interagisce è sempre l’utente. E’ l’utente il potenziale cliente.

Chi, all’interno della Web Agency, scrive contenuti dovrà sempre avere un occhio di riguardo all’ottimizzazione per i motori di ricerca.

 

Il ruolo del SEO Specialist

L’ottimizzazione per i motori di ricerca può essere offerta come servizio autonomo o come parte di una campagna di web marketing. L’attività SEO può richiedere la modifica del codice HTML del sito e dei suoi contenuti, per cui può essere incorporata nella progettazione e nella realizzazione di un sito.

Il SEO Specialist è il professionista che, all’interno della Web Agency, svolge progetti di ottimizzazione per conto dei suoi clienti. Egli ascolterà i bisogni, si confronterà con il cliente ed elaborerà la strategia di posizionamento più adatta per raggiungere gli obiettivi fissati.

Vuoi  aumentare la visibilità online del tuo business?

Contattaci!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi una consulenza gratuita?